Uso dei laboratori

I laboratori di NANOLAB consistono in attività sperimentali facilmente replicabili in un normale laboratorio scolastico, pur prevedendo una reale manipolazione di materiali alla nanoscala, e ispirandosi alle attività che si svolgono nei laboratori di ricerca.
Ciascuna delle aree tematiche proposte approfondisce in particolare una delle “big ideas” tipiche delle nanoscienze.

Per permettere agli insegnanti di acquisire velocemente ed efficacemente una conoscenza operativa delle attività proposte, ogni laboratorio è corredato da guide stampabile, video-guidemateriali di approfonidmento per l’insegnante e schede e presentazioni per l’uso in classe. Sono inoltre forniti alcuni software di simulazione per completare gli esperimenti o software per l’elaborazione dei dati, fornendo in ogni caso dettagliati tutorial sul loro impiego nella specifica attività.

Approfondisci
I laboratori di NANOLAB prevedono l’utilizzo di normali attrezzature utilizzate nei laboratori scolastici, e devono essere condotti seguendo le usuali norme di sicurezza e in conformità con le istruzioni degli apparecchi utilizzati, che possono essere diversi da quelli mostrati nelle guide di NANOLAB a puro titolo di esempio. Tutti i laboratori sono stati accuratamente testati con le attrezzature mostrate nella Guida docenti e nella Video guida.

E’ responsabilità di chi esegue gli esperimenti verificare e curare l’osservazione delle norme di sicurezza nello specifico contesto e per le specifiche attrezzature utilizzate.

Caratteristiche dei laboratori

Per aiutare il docente nella scelta delle attività nello specifico contesto scolasitoco, per ogni laboratorio sono indicate diverse caratteristiche, psecondo la seguente simbologia:

Dimostrazione qualitativa

Indica che l’esperimento può essere svolto con mezzi semplici, per una dimostrazione immediata del fenomeno analizzato, con un alto impatto spettacolare. Si presta perciò a dimostrazioni d’aula e a contesti esterni al laboratorio scolastico, quali dimostrazioni pubbliche.

Dimostrazione quantitativa

Indica che l’esperimento prevede una raccolta sistematica di dati e una successiva analisi, con metodi tipici di un laboratorio scolastico.

Dimostrazione quantitativa impegnativa

Indica un laboratorio di tipo quantitativo, con raccolta raccolta sistematica di dati e una analisi dei dati più complessa rispetto al caso precedente.

Software per la simulazione

Indica che nel laboratorio è previsto l’uso di simulazioni al calcolatore del fenomeno osservato o esperimenti virtuali per riprodurre situazioni sperimentali che non sarebbero facilmente realizzabili in un laboratorio scolastico.

Uso di dispositivi mobili

Indica che l’attività laboratoriale può essere condotta facendo uso di dispositivi elettronici di larga diffusione, come smartphone o tablet, per la raccolta dati (es. raccolta di video, suoni, immagini, elaborazione di dati) in alternativa a fotocamere, videocamere, computer, se non disponibili in laboratorio. Le guide docenti contengono tutte le informazioni su eventuali APP da utilizzare sui dispositivi mobili.

Espandi tutte le descrizioni Nascondi tutte le descrizioni

Materiali per il docente

Sono i materiali pensati per aiutare il docente a realizzare l’esperimento, con le indicazioni per acquisire il materiale necessario. Oltre ai dettagli sperimentali, i materiali spiegano i fenomeni sottostanti, e collegano l’esperimento alle applicazioni e al contesto della ricerca attuale.

Video guida

Una serie di brevi video e immagini che mostrano tutti i passi principali della preparazione e della esecuzione del laboratorio, e tipici risultati dell’esperimento.

Guida al laboratorio

Breve guida in formato stampabile che descrive i passi principali della preparazione e della esecuzione del laboratorio, e tipici risultati dell’esperimento.

Guida didattica completa

E’ il documento che raccoglie e descrive in modo integrato e completo tutti gli esperimenti di una area tematica. La guida è comune a tutti gli esperimenti di quell’area, e fornisce ogni dettaglio per acquisire i materiali necessari, in aggiunta alle normali attrezzature di laboratorio, l’eventuale software di simulazione e di elaborazione dati, ecc. Contiene inoltre proposte di diversi contesti didattici in cui l’esperimento può essere inserito, le alternative, e rimandi ai materiali di approfondimento (link esterni e background reading).

Per il download della Guida didattica completa è richiesto il login come utente registrato.

Condizioni d’uso e licenza dei materiali

Background reading

Si tratta di una breve trattazione, scritta appositamente per NANOLAB, dei fenomeni sottostanti agli esperimenti. In molti casi, si tratta di temi collegati alla fisica moderna e costituiscono perciò materiale utile anche per la trattazione in classe. Contiene inoltre bibliografie, letture, link, per permettere al docente di acquisire un pieno controllo dei fenomenti che soggiaciono a ciascun esperimento, e del contesto scientifico, tecnologico e di ricerca in cui ciascun esperimento si colloca.

Link di approfondimento

Collegamento a fonti di informazione on-line sui fenomeni o i materiali degli esperimenti.

Espandi tutte le descrizioni Nascondi tutte le descrizioni

Materiali per la classe

Sono i materiali che il docente può usare in classe, come schede di laboratorio già pronte, presentazioni da proiettare, ecc. Tutti i materiali sono forniti in formato editabile per poter essere completati o adattati allo specifico contesto.

Scheda studenti

La scheda per la raccolta dati, fornita in formato editabile e modificabile secondo le necessità dei diversi contesti scolastici.

Presentazione

Presentazioni che possono essere proiettate in classe durante la preparazione o la discussione degli esperimenti con gli studenti, in formato editabile per essere modificate secondo le necessità dei diversi contesti scolastici. Contengono testo e immagini che il docente può riutilizzare per creare un proprio percorso.

Software di simulazione

Software forniti per effettuare esperimenti numerici o per elaborare e intrepretare i risultati degli esperimenti. La guida docente o appositi tutorial forniscono informazioni su come possono essere utilizzati nell’ambito delle attività in classe.

File audio

File audio raccolti durante specifici esperimenti.

Espandi tutte le descrizioni Nascondi tutte le descrizioni

NANOLAB è …

laboratori didattici divisi in quattro aree, corredati da videoguide, schede e approfondimenti, per introdurre le nanoscienze nel laboratorio scolastico.
corsi di formazione e kit formativo per permettere agli insegnanti di riprodurre gli esperimenti in aula.
seminari divulgativi tenuti da ricercatori per esporre le attuali prospettive nel campo delle nanoscienze e contestualizzare i laboratori didattici.

Dalla pagina Facebook

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo quali sono i principi fisici che permettono questi sviluppi e che ci guidano alla scoperta di materiali con nuove proprietà. Con Guido Goldoni

Guido Goldoni insegna Fisica della Materia all’Università di Modena e Reggio Emilia.

In lingua italiana. Ingresso libero
... Leggi tuttoLeggi meno

Alla scoperta delle nanotecnologie – la fisica alla nanoscala

maggio 10, 2016, 8:00pm

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo ...

1 anni fa  ·  

Questo sito utilizza i cookie. Se continui la navigazione sul sito accetti il loro utilizzo