2 – Transizioni di fase: resistenza, allungamento

Obiettivi del laboratorio

  • Riflessione sul significato di “fase” di un materiale
  • Comprensione degli effetti dei mutamenti a livello di reticolo cristallino sulle proprietà macroscopiche.
  • Analisi quantitativa delle transizioni di fase del nitinolo indotte tramite variazioni di temperatura e sforzo meccanico applicato
  • Correlazione delle osservazioni sperimentali con il comportamento a scala atomica.

Scheda sintentica

Big idea
Struttura e funzioni
Dove nel Curriculum
Trasformazioni di fase – dilatazione termica dei metalli – resistenza elettrica – fenomeni di isteresi -struttura cristallina-fisica della materia – nanotecnologie -nuovi materiali
Tipologia
Esperimenti quantitativi (consigliata la modalità Inquiry Based sia open che guidata).
Una versione ridotta può essere utilizzata come semplice dimostrazione.
Classi
biennio, triennio. Nel caso della dimostrazione: pubblico generico
Grado di difficoltà
medio/avanzato
Prerequisiti - Durata - Tempi - Costi - Note
Prerequisiti
Passaggi di stato e loro curva caratteristica – comportamento dei metalli sottoposti a variazione di temperatura – E’consigliata un minimo di abilità manuale coi circuiti elettrici – Nella versione avanzata è necessario che gli studenti abbiano già acquisito il concetto di resistenza elettrica.
Durata
60? per la raccolta dati , da 60? a 120? per l’analisi dati e la discussione a seconda del grado di approfondimento
Tempo per la preparazione
30? minuti
Costo
Ciascuna molla NiTi costa tra gli 8 ed i 16 euro

Guide al laboratorio

Video guida al laboratorio

Guida al laboratorio

Tutorial sull’uso di Tracker

NANOLAB è …

laboratori didattici divisi in quattro aree, corredati da videoguide, schede e approfondimenti, per introdurre le nanoscienze nel laboratorio scolastico.
corsi di formazione e kit formativo per permettere agli insegnanti di riprodurre gli esperimenti in aula.
seminari divulgativi tenuti da ricercatori per esporre le attuali prospettive nel campo delle nanoscienze e contestualizzare i laboratori didattici.

Dalla pagina Facebook

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo quali sono i principi fisici che permettono questi sviluppi e che ci guidano alla scoperta di materiali con nuove proprietà. Con Guido Goldoni

Guido Goldoni insegna Fisica della Materia all’Università di Modena e Reggio Emilia.

In lingua italiana. Ingresso libero
... Leggi tuttoLeggi meno

Alla scoperta delle nanotecnologie – la fisica alla nanoscala

maggio 10, 2016, 8:00pm

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo ...

1 anni fa  ·  

Questo sito utilizza i cookie. Se continui la navigazione sul sito accetti il loro utilizzo