1 – Superfici superidrofobiche: angolo di contatto

Obiettivi del laboratorio

  • Classificare le superfici valutandone le proprietà di idrofobia/idrofilia tramite la misura dell’angolo di contatto
  • Apprezzare gli effetti incrociati della strutturazione chimica e di quella topologica alla micro e nanoscala osservando le condizioni per l’insorgere della superidrofobicità
  • Riflettere sulla gerarchia delle forze nelle interazioni di superficie
  • Mostrare materiali innovativi nanostrutturati idrorepellenti e alcune loro applicazioni

Scheda sintetica

Big idea Una nuova gerarchia di forze

Dove nel Curriculum
Forze – capillarità, adesione, van der Waals – interazioni di superficie – nanotecnologie – risparmio energetico/sostenibilità – nuovi materiali – biomimetica
Tipologia
Esperimento dimostrativo e/o semi quantitativo
Classi
Biennio, triennio
Grado di difficoltà
Basso
Prerequisiti - Durata - Tempi - Costi - Note
Prerequisiti
Proprietà delle superfici (idrofobiche, idrofiliche) e loro interazioni; angolo di contatto.
Durata
60′
Tempo per la preparazione
10′
Costo
Variabile a seconda dei materiali testati; 2 euro a gruppo per il tessuto superidrofobico

Guide al laboratorio

Video guida al laboratorio

Guida al laboratorio

Materiali di supporto

Scheda studenti formato PDF / Scheda studenti formato DOC

Presentazione in formato PDF / Presentazione in formato PPT

Superfici nanostrutturate e nanotribologia

Background reading completo

Esempi di raccolta dati tramite foto

Carta superidrofobica ESEM – Coming soon

Modificare l’idrofobicità tramite UV 1- Sup. piana

Courtesy of Petra Rudolf Zernike Institute for Advanced Materials University of Groningen- The Netherlands

Modificare l’idrofobicità tramite UV 2 -Sup.inclinata

Courtesy of Petra Rudolf Zernike Institute for Advanced Materials University of Groningen- The Netherlands

NANOLAB è …

laboratori didattici divisi in quattro aree, corredati da videoguide, schede e approfondimenti, per introdurre le nanoscienze nel laboratorio scolastico.
corsi di formazione e kit formativo per permettere agli insegnanti di riprodurre gli esperimenti in aula.
seminari divulgativi tenuti da ricercatori per esporre le attuali prospettive nel campo delle nanoscienze e contestualizzare i laboratori didattici.

Dalla pagina Facebook

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo quali sono i principi fisici che permettono questi sviluppi e che ci guidano alla scoperta di materiali con nuove proprietà. Con Guido Goldoni

Guido Goldoni insegna Fisica della Materia all’Università di Modena e Reggio Emilia.

In lingua italiana. Ingresso libero
... Leggi tuttoLeggi meno

Alla scoperta delle nanotecnologie – la fisica alla nanoscala

maggio 10, 2016, 8:00pm

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo ...

1 anni fa  ·  

Questo sito utilizza i cookie. Se continui la navigazione sul sito accetti il loro utilizzo