Video guida

A – Preparazione della soluzione reagente

Utilizzeremo foglie di cavolo rosso. Si taglia una foglia a pezzi e la si mette in infusione in acqua bollente per 20′. Poi si filtra e si lascia raffreddare. Infine si ripone in una provetta. Il “the” di cavolo è di colore blu ma reagisce con gli acidi diventando di un bel rosso brillante e con le basi virando ad un verde deciso.

B – Preparazione delle biglie liquide

Con una pipetta deponete una goccia di infuso di cavolo su di un po’ di aerogel superidrofobico in granuli ridotto in polvere finissima con un pestello. Aiutandovi con una palettina rotolate delicatamente la goccia in modo che risulti incapsulata e si trasformi in una biglia liquida. L’uso dell’aerogel è motivato dal fatto che essendo quasi trasparente, il colore del liquido al suo interno rimane perfettamente visibile.
deponete la biglia su un pezzetto di plastica concavo come potete ad esempio ottenere da 1/4 di fondo di bottiglia.

C – Test di reazione 1

Ponete in un barattolo di vetro trasparente largo e dal tappo a chiusura stagna un tappo di plastica ed un vasetto aperto in cui travaserete con una pipetta dell’ammoniaca in quantità sufficiente a ricoprire con un velo la superficie del barattolino. Chiudete ermeticamente ed aspettate qualche minuto in modo che i vapori di ammoniaca saturino il barattolo. Trascorso questo tempo riaprite il barattolo ed aiutandovi con delle pinze deponete la goccia sul tappo. Richiudete e aspettate. La modificazione del colore sarà pressochè immediata!

 

D – Test di reazione 2- presenza di gas nelle tubature

Poichè la reazione in condizioni di saturazione è immediata, si può pensare di utilizzare le biglie liquide come sensori di gas dinamici in grado di rotolare all’interno di tubi o di posti difficili da raggiungere reagendo istantaneamente all’eventuale presenza di gas. La tubatura viene simulata con un pezzo di tubo di PVC, inclinato di pochi gradi, che attraversa un barattolo di yogurth capovolto. Il tubo è forato al centro su uno dei due lati, in corrispondenza del barattolo. All’interno di quest’ultimo è posto un vasetto di vetro con un po’ di ammoniaca assieme ad una seconda biglia di controllo. Si inserisce una biglia liquida di infuso di cavolo (blu) all’interno del tubo. Grazie alla pendenza la biglia rotola ed in meno di 2 secondi esce all’altra estremità di colore … verde!

NANOLAB è …

laboratori didattici divisi in quattro aree, corredati da videoguide, schede e approfondimenti, per introdurre le nanoscienze nel laboratorio scolastico.
corsi di formazione e kit formativo per permettere agli insegnanti di riprodurre gli esperimenti in aula.
seminari divulgativi tenuti da ricercatori per esporre le attuali prospettive nel campo delle nanoscienze e contestualizzare i laboratori didattici.

Dalla pagina Facebook

Le nanotecnologie, cioè la possibilità di controllare la materia sulla scala del miliardesimo di metro, sono presenti nella nostra vita quotidiana. Cosa potrebbe attenderci per il futuro? Scopriamo quali sono i principi fisici che permettono questi sviluppi e che ci guidano alla scoperta di materiali con nuove proprietà. Con Guido Goldoni

Guido Goldoni insegna Fisica della Materia all’Università di Modena e Reggio Emilia.

In lingua italiana. Ingresso libero
... Leggi tuttoLeggi meno

3 anni fa  ·  

Questo sito utilizza i cookie. Se continui la navigazione sul sito accetti il loro utilizzo